Facebook Pixel
Destinazioni Tour Offerte Servizi
Lista nozze News Chi siamo Contatti
Australian Travel: chiudi menu Home Destinazioni Tour Offerte Servizi Lista nozze News Chi siamo Contatti
25 Feb 2019
Pacifico
Paul Gauguin: il paradiso perduto

 Il film evento sul maestro sarà visibile nelle sale cinematografiche solo il 25, 26, 27 marzo.
Si tratta di un film evento dedicato all’artista che abbandonò il proprio mondo per seguire la sua ispirazione primitiva e reinventare completamente la pittura occidentale.

Il primo aprile del 1891, a bordo della nave Océanien, Paul Gauguin lasciò Marsiglia diretto a Tahiti, in Polinesia, all’età di 43 anni. Fu un giorno memorabile per la pittura, con l’inizio di un viaggio che porterà l’artista agli antipodi della civiltà. Il motivo scatenante? La ricerca dell’alba del Tempo e dell’Uomo, proprio in Polinesia Francese, dove Paul Gauguin (1848-1903) resterà praticamente per il resto della sua vita: dodici anni di ricerca di autenticità e di compenetrazione con la lussureggiante natura, sensazioni, visioni e colori sempre più puri e accesi.

Questo nuovo appuntamento del progetto della Grande Arte al Cinema, è un viaggio alla ricerca delle origini. “Gauguin a Tahiti, il paradiso perduto” ripercorre le tracce di una biografia ormai entrata nella leggenda e di una pittura primordiale ma raffinata. Il film, magicamente musicato da Remo Anzovino,  vi guiderà in un percorso tra i luoghi che Gauguin scelse come sua patria elettiva e attraverso i grandi musei dove sono custoditi i suoi capolavori: Metropolitan Museum, New York, Chicago Art Institute, National Gallery of Art, Washington, Museum of Fine Arts Boston.

Il film trasforma in immagini quel libro d’avventura che fu la vita di Gauguin.


“Io sono un selvaggio, un lupo nel bosco senza collare”

(Paul Gauguin)