RISERVE ISOLA DEL SUD

Home > PACIFICO E NUOVA ZELANDA > NUOVA ZELANDA > RISERVE ISOLA DEL SUD

L'Isola del Sud è la più grande delle due maggiori isole che compongono la Nuova Zelanda, il nome Maori dell'isola è Te Wai Pounamu che significa “l'acqua della pietra verde” (la giada). Il suo territorio si estende su di una superficie di 151.215 chilometri quadrati, il che la rende la dodicesima isola più grande del mondo. Lungo la sua costa occidentale troviamo la catena montuosa delle Alpi meridionali che ospita il Monte Cook, alto 3.754 metri sul livello del mare, secondo una leggenda Maori l'Isola del Sud esisteva prima dell'affioramento sopra le onde dell'oceano dell'Isola del Nord. Un fantastico insieme di panorami caratterizzato da montagne ricoperte di verde lussureggiante, fiordi che ospitano una vita sottomarina incredibile, coste frastagliate, spiagge battute dal vento e numerose baie. Nelle acque del Sud Pacifico vivono pinguini, foche, leoni marini, delfini e balene, le colline si contrastano con l’aspra linea costiera dove incontrerete villaggi, cascate e splendide grotte, questo luogo incarna la Nuova Zelanda che molti sognano che vi regalerà immagini di panorami mozzafiato da portare con voi per tutta la vita.

 
Abel Tasman National Park:
 
Situato lungo la costa occupa l’estremità settentrionale di una catena di colline che giunge fino al Kahurangi National Park. Le sue belle spiagge, le insenature e le baie lo rendono affascinante sia per gli escursionisti che per gli amanti del kayak. All’interno del Parco troviamo vari sentieri, in questa zona ci sono maree molto grandi e questo influisce sull’escursione, i visitatori le percorrono alternando tratti in kayak a tratti a piedi, numerosi sono i rifugi per fermarsi più a lungo in questa località. Il punto di partenza ideale è Marahau, le città più vicine sono Pohara e Takaka. Un luogo tutto da esplorare che garantisce un soggiorno all’insegna della scoperta e dell’avventura.

 

 
Franz Joseph Glacier/Fox Glacier:
 
Le principali attrattive del Westland Tai Poutini National Park, non esiste nessun altro luogo al mondo in cui due ghiacciai siano così vicini alla costa, possenti masse di ghiaccio che lasciano il visitatore senza parole davanti a tanta maestosità. Situato a 5 km dal villaggio di Franz Joseph con una camminata di 40 minuti è possibile raggiungere la parete terminale del ghiacciaio di  Franz Joseph, secondo una leggenda locale un giovane del luogo cadde da una vetta e le lacrime della sua innamorata si congelarono dando forma al ghiaccio. Il Fox Glacier deve il suo nome al primo ministro della Nuova Zelanda Sir William Fox, situato lungo la stessa strada a 25 km più avanti, i due ghiacciai sono delimitati da funi per evitare che i visitatori si spingano in aree non sicure.

 

  
Haast:
 

Situata a circa 120 km a sud del Fox Glacier, si estende lungo la foce del Haast River. Fantastici sono i paesaggi dei ghiacciai, inoltre la natura selvaggia è a pochi passi, numerose sono le escursioni che si possono svolgere nella Jakson Bay ad esempio potrete osservare otarie, delfini e pinguini, oppure fare un tour in minibus fino alle foreste o alle spiagge. La varietà del paesaggio circostante è notevole, un luogo che garantisce facile accesso alle principali attrattive locali, straordinarie inoltre  sono le cascate lungo il percorso dell’Hast Pass.

 
 
 
Milford Sound:
 
Un fiordo cioè un braccio di mare che si insinua nella costa.  Situato nell’angolo sud ovest dell’Isola del Sud all’interno del Fiordland National Park, giudicata come una delle migliori destinazioni di viaggio. Si estende per 15 km dal Mare di Tasman verso l’entroterra, un’esperienza veramente spettacolare è volare al di sopra delle acque tranquille godendosi il meraviglioso panorama ed osservando il Mitre Peak con i suoi 1692 metri d’altezza. Il Parco regala ai suoi visitatori l’occasione di osservare foche, delfini e stupefacenti cascate che fanno da cornice ad una natura spettacolare, questo luogo richiama ogni anno decine e migliaia di turisti.
 
 

Doubtful  Sound
:
 
Una zona selvaggia e a dir poco spettacolare caratterizzata da cascate e fitte foreste, circondata da maestose scogliere, le sue acque sono abitate da otarie, delfini e coralli neri. Questo luogo può essere visitato facilmente effettuando le escursioni che partono da Manapouri, un ambiente tranquillo rimasto ancora remoto, difficile giudicare quale sia il fiordo più bello se quello di Doubtful o quello di Milford, una cosa è certa vale la pena visitare entrambi.
 
 
 
 
Kaikoura:
 
Una bellissima cittadina che gode di una posizione magnifica, situata a 183 km a nord di Christcurch. Tantissimi turisti si recano in questo luogo per ammirare la flora e la fauna del posto, vi è inoltre la possibilità di nuotare con i delfini ed osservare le balene. Altre specie che si possono avvistare sono le orche ed i pinguini, Kaikoura offre inoltre anche punti di interesse storico oltre che naturalistico, come ad esempio il Fyffe House, unico edificio sopravvissuto all’epoca delle baleniere. Sulla collina nell’estremità orientale della città sorge un serbatoio per l’acqua con un punto panoramico a dir poco spettacolare, da cui si vedono entrambi i versanti della penisola, tutto il litorale inoltre si presta molto adatto allo snorkeling ed alle immersioni.
 
 
 
 
Punakaiki:
 
Una piccola località situata all’ingresso del Paparoa National Park, un magnifico parco naturale che si estende su una superficie di 38.000 ettari, a metà strada tra Westport e Greymouth. Famosa per le splendide Pancake Rocks e per gli sfiatatoi, nelle giuste condizioni di marea l’acqua del mare si spinge nelle caverne sottostanti e fuoriesce degli sfiatatoi con getti impressionanti. Il Parco Nazionale vanta di montagne aguzze, scogliere a picco sul mare, una flora ed una fauna molto varia e fiumi. Interessanti sono gli itinerari escursionistici che permettono un’entusiasmante visita del luogo assolutamente da osservare in ogni suo aspetto.
 
 
 
Dunedin:
 
Un compatto centro caratterizzato da una perfetta armonia tra antico e moderno, con accoglienti caffè, raffinati negozi e musei tutti da visitare. Offre la possibilità di praticare un gran numero di attività all’aperto e numerose escursioni, una delle quali porta alla spettacolare Otago Penisula, un vero e proprio paradiso naturalistico.In questa zona vivono pinguini, otarie e leoni marini un luogo ideale per gli amanti della natura, che regalerà ai suoi ospiti un’esperienza assolutamente indimenticabile. Nonostante sia diventata meta di numerose escursioni l’Otango Pensiula riesce a mantenere ancora un ambiente incontaminato che lascerà i suoi visitatori incantati davanti a tale bellezza.
 
 
 
Marlborough Sounds:
 
Costeggiando le Malborought Sounds un’insieme di insenature, baie e canali con il traghetto che collega le isole ammirerete paesaggi meravigliosi. A Malborought troverete un popolare itinerario escursionistico la Queen Charlotte Track, famose aziende vinicole  e numerosi ristoranti, un luogo ideale per i buon gustai. Picton è la via d’accesso all’isola inoltre sono numerose le attività che si possono svolgere tra le quali vela e  kayak. La Queen Charlotte Track regala splendidi panorami e magnifici rifugi in mezzo alla natura, il percorso è lungo 71 km e collega Ship Cove con Anakiwa passando attraverso terreni privati e riserve. Una vacanza perfetta quindi per gli amanti dell’avventura e del contatto diretto con la natura del luogo.
 
 
 
Moeraki:
 
Il tragitto compreso tra Oamaru e Dunedin è molto piacevole disseminato di centri abitati, da non perdere sono il Te Kaihinaki (massi antichi) di Moeraki, situate a 30 km a sud di Oamaru. Queste rocce dalla forma sferica si sono formate in milioni di anni, potrete inoltre arrivare ai massi effettuando una piacevole passeggiata lungo la spiaggia. Il Memorial Lookout in passato una stazione per baleniere offre un sentiero che permette di raggiungere il paese passando vicino ad una colonia di otarie ed un rifugio per osservare i pinguini. Un luogo molto affascinante e caratteristico, ideale per gli amanti dell’avventura e delle passeggiate.
 
 
 
Lake Tekapo:
 
Una piccola cittadina situata nell’estremità meridionale del lago omonimo regala ai suoi ospiti la possibilità di ammirare meravigliosi panorami caratterizzati da montagne innevate, acque turchesi e colline. Il lago costituisce una tappa fissa per quanto riguarda le escursioni organizzate, il suo splendido colore turchese, esaltato dai raggi solari che si riflettono sull’acqua fa di questo luogo qualcosa di assolutamente meraviglioso. Numerose sono le attività che si possono fare nelle vicinanze tra le quali troviamo la possibilità di effettuare voli sui ghiacciai che prevedono anche atterraggi sul ghiaccio e splendidi panorami sul Mount Cook.
 
 
 
Arthur’s Pass National Park:
 
Il villaggio situato alla quota più elevata della Nuova Zelanda è una base ideale per le arrampicate, le camminate, lo sci e le passeggiate panoramiche. Le escursioni che si possono fare in questo straordinario Parco Naturale regalano panorami mozzafiato caratterizzati da vette innevate e strabilianti cascate. Numerosi sono i rifugi lungo la strada, alcuni percorsi sono consigliati esclusivamente ad escursionisti esperti perché prevedono l’attraversamento dei laghi.
Un’avventura assolutamente entusiasmante da fare almeno una volta nella vita.